Il caseificio

La nostra storia

Alzarsi all’alba, non fermarsi mai perché gli animali allevati hanno bisogno di essere accuditi sempre, anche quando per gli altri è festa. Ammirare la magia del latte, perché da una sola materia prima nasce un arcobaleno infinito di prodotti. Sono queste le solide fondamenta del Caseificio Gallone che, a piccoli passi, dagli anni ’90 in poi ha iniziato a realizzare il suo sogno: condividere la bontà di una produzione casearia che era, e resta, orgogliosamente artigianale. Nei 30 anni di attività con la corrente generazione, si è passati dall’allevamento al caseificio. Fondata da papà Tommaso Gallone e da mamma Angela Barletta, a Ceglie Messapica nel Salento brindisino: terra di eccellenza della gastronomia.
Tutto nasce da quel fuoco a legna, dove la mamma di Tommaso riscaldava il latte per ottenere formaggio da stagionare, ricotta e cacioricotta. Con antica pazienza, la ricotta fermentava e veniva rimestata infinite volte … fino a diventare una crema dal piacevole gusto pungente: sua maestà la ricotta forte.
Quei ricordi di Tommaso, figlio di allevatori si sono trasformati in un’azienda specializzata nella produzione casearia. Ai figli Giuseppe e Francesco, spetterà il compito di proseguire questa storia di eccellenza insieme ai 15 giovani dipendenti formati in azienda.

La nostra sede

Per immergerci nella dinamica ed innovativa realtà produttiva del Caseificio Gallone attraversiamo la campagna della Puglia
curata come fosse un giardino. Un uliveto secolare abbraccia lo stabilimento che ha una superficie totale di circa 4000 metri quadri. Siamo in Salento, nella contrada Scuole Pie, a soli tre chilometri dalla fascinosa Ceglie Messapica, gemma turistica della provincia di Brindisi nota nel mondo come “capitale della gastronomia pugliese”, meta di visitatori gourmet. Un’antica e fitta rete di osterie, trattorie e ristoranti da sempre caratterizza la sua cucina tradizionale e al contempo in continua evoluzione. Qui, a Ceglie Messapica, tutto può cambiare tranne l’assoluta fedeltà alla qualità della materia prima in tutte le cucine: da quelle di casa fino a quelle dei ristoranti. E, con i sapori, i cegliesi offrono sempre una calorosa ospitalità.

Visitare il Caseificio Gallone significa assaporare la tradizione del futuro. A proposito di cacioricotta e di ricotta forte, i documenti storici ci riportano con certezza al 1793 quando l’abate e agronomo tarantino Giovan Battista Gagliardo scrisse il “Catechismo Agrario per uso de’ Curati di Campagna, e de’ Fattori delle Ville”. Da allora, è stato ininterrottamente ripubblicato fino ai giorni nostri. In questo libro ricco di dettagli sull’arte casearia, scritto nell’italica lingua del tempo, la squisita bianca bontà del cacioricotta e la nobile ricotta forte vengono sublimate.

Condividi su
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin